flashback talk

flashback talk

mixing words

Raggiungono la VI edizione i talk di flashback che hanno come caratteristica principale l’analisi temporale dei fenomeni culturali e artistici. Nel 2018 si cercherà di fondere le differenze, contestualizzando gli argomenti nel tempo ma decontestualizzandoli per capirne il reale “peso specifico” e il valore atemporale di ciascuno.

giovedì 1 novembre

h. 11, 15 / principali questioni legali relative alla circolazione di opere d’arte
il mercato dell’arte non è mai stato così ampio, sia in termini di valore economico che di confini geografici, ma anche di norme e leggi con cui il collezionista, l’artista e il gallerista devono necessariamente confrontarsi.

relatori: Vanessa Carioggia (Galleria d’arte Casa d’Aste Sant’Agostino), Francesco Fabris (avvocato ArtLawyers.legal), Simone Morabito (avvocato ArtLawyers.legal), Remo Morone (notaio)

h. 15 / un’altra sponda del mare. Da Artemisia a @iGirls, il ruolo della donna nell’arte
dalla donna ‘soggetto dell’arte’ alla ‘donna artista’: la storia, le radici e il contesto socio-culturale dell’arte contemporanea polacca, che vede le donne come protagoniste, nel paesaggio globale del post-femminismo.

relatori: Patrizia Bottallo (curatrice), Francesca Sandroni (artista), Tea Taramino (artista), Agnieszka Zakrzewicz (giornalista)

moderatore: Roberto Mastroianni (filosofo/philosopher)

h. 16,30 / Italia/Catai/Italia. la seta dall’antichità agli stilisti contemporanei
il racconto del raffinato e intricato intreccio che lega l’Italia, ma in generale l’Europa, con il magico e misterioso Oriente che si estendeva dalla Persia al Catai allo sconosciuto Giappone. Un percorso geografico e temporale che collega l’antichità alla contemporaneità degli stilisti.

relatori: Gianluca Bovenzi (studioso dei tessili e dei ricami), Monica Bruno (co-curatrice di Iconica)

h. 18 / dietro l’opera d’arte – i servizi di wealth management
il mercato, la tutela del patrimonio artistico e passaggio generazionale.

relatori: Edoardi Bosi (head of art advisory), Valter De Franceschi (head of fiduciary services)

venerdì 2 novembre

h. 16,30 / LA STAMPA introduce “temporalità nell’arte: confini in dialogo
relatori: Arturo Galansino (direttore generale Fondazione Palazzo Strozzi), Thomas Marks (direttore Apollo Magazine)
moderatore: Luca Ferrua (Caporedattore La Stampa)

sabato 3 novembre

h. 15 / LA STAMPA introduce “la diversità come materia prima: opera viva barriera di milano”
relatori: Alessandro Bulgini (artista), Christian Caliandro (critico e storico dell’arte), Irene Pittatore (artista)
moderatore: Luca Ferrua (Caporedattore La Stampa)

h. 16,30 / andare oltre. Gli studi d’artista e i luoghi di produzione dell’arte
‘andare oltre’: questa è la parola d’ordine del progetto Studi d’Artista. I luoghi di produzione dell’arte che ha coinvolto, in tre edizioni, 72 studi, 90 artisti e 14 gallerie, attraverso un excursus nell’arte contemporanea torinese che ha indagato aree diverse del territorio urbano evidenziando differenze e peculiarità. Un inconsueto viaggio tra gli atelier cittadini per offrire al pubblico l’esperienza culturale di vivere il backstagedella creazione artistica.

relatori: Stefania Dassi (ideatrice del progetto, Segretariato regiornale del MiBAC per il Piemonte), Carlo Gloria (artista fotografo), Francesca Leon (Assessora alla Cultura della Città di Torino), Gennaro Miccio (Direttore del Segretariato regionale del MiBAC per il Piemonte), Silvia Reichenbach (artista fotografa), Nicolò Taglia (artista fotografo), Carla Testore (giornalista e critico d’arte).

moderatore: Liana Pastorin (giornalista)

domenica 4 novembre

h. 15 / LA STAMPA introduce “da comunità a comunità: nuova vita per lo spazio dedicato al culto
relatori: Luca Ferrua (Caporedattore La Stampa), Francesco Novelli (Dipartimento architettura e design Politecnico di Torino)

h. 16,30 / Nella Marchesini: un’artista del Novecento
dal 1920 al 1953 Nella Marchesini ha dedicato la sua vita alla pittura. Prima allieva di Felice Casorati, amica di Carlo Levi, Piero Gobetti e Ada Prospero, moglie del pittore Ugo Malvano, il suo è un percorso esemplare nella storia ancora poco nota delle artiste italiane del Novecento. Gli autori del suo Catalogo generale ne rileggono i passaggi salienti, attraverso i dipinti e alla luce degli studi aggiornati.

relatori / speakers: Giorgina Bertolino, Alessandro Botta

h. 18 / dietro l’opera d’arte. I nuovi servizi di art advisory
i servizi dedicati alla gestione, ottimizzazione e valorizzazione del patrimonio artistico.

relatori: Edoardo Bosi (Azimut head of art advisory), Paolo Ceroni (manager Azimut)

flashback program

Flashback_Talk 2015. energia mutua

Flashback_Talk

GIOVEDì 5 NOV ORE 15.00

arte e società
l’evoluzione della figura dell’artista e della committenza

I rapporti tra arte e società mutano nel tempo e nello spazio. Nel tempo, fondamentale è stata inoltre la committenza, elemento di grande rilievo per la storia e la critica d’arte e per la contestualizzazione culturale dell’opera. Quanto libero è stato l’artista nel corso dei secoli? Quanto è stato influenzato dal proprio periodo storico? Quanto dalla committenza? Quanto dalla politica?

Relatori: Arabella Cifani (Storico dell’arte), Roberto Mastroianni (filosofo), Andrea Bruciati (critico d’arte e Direttore Artistico ArtVerona)
Moderatore: Santa Nastro (critico d’arte, giornalista e comunicatore)

DSC02691

VENERDì 6 NOV ORE 17.00

arte e società
libro d’artista e foto book
l’evoluzione: dai codici miniati alla contemporaneità

I primi libri d’artista potrebbero essere considerati i codici miniati nel Medioevo. Nel 1900 abbiamo le testimonianze dei Dadaisti e dei Surrealisti per approdare alla ricerca specifica di autori come Léger e Mirò, Picasso, Max Ernst, Munari, Andy Warhol Richter, Boltanski, Gilbert&George, Lewitt, Cattelan e tra altri Damien Hirst fino al foto book come forma d’arte democratica e accessibile, pur essendo in tirature molto basse, quindi relativamente elitarie.

Relatori: Luca Cena (Libreria Antiquaria Il Cartiglio), Giuliana Prucca (Avarie), Tommaso Parillo (Witty Kiwi).Moderatori: Chiara Vittone e Antonio La Grotta (NOPX)

 

IMG_6118

SABATO 7 NOV ORE 17.00

energia mistica
arte e politica
Il Conte Ritrovato. Carteggi e manoscritti di casa Cavour

Il ritrovamento di 12 documenti tra carteggi e manoscritti riguardanti Cavour, raccolta che proviene da Federico Borani uno dei segretari del Conte, ci regalano un momento di storia utile a comprendere le dinamiche sociali. Un incipit preziosissimo per il tema della manifestazione: arte e società, un approfondimento del rapporto tra pratica artistica e pratica politica, tra storia politica e produzione artistica.

Relatori: Roberto Cena (Libreria Antiquaria Il Cartiglio), Rosanna Roccia (Archivio Storico di Torino), Giuseppe Banfo (Soprintendenza Archivistica del Piemonte e della Valle d’Aosta)

IMG_8277

 

DOMENICA 8 NOV 0RE 16.00

energia potenziale.

la comunicazione è informazione?

tra didattica e disattenzione

Come si evoluto nel tempo il concetto di Didattica? Che cosa può essere considerato didattico? La didattica è sicuramente comunicazione ed entrambe sono mutate nel corso del tempo. Un testa a testa sull’evoluzione del concetto di didattica e comunicazione.

Relatori: Edmondo Bertaina (Esperto di Comunicazione), Patrizia Bottallo (critico e curatore d’arte), Paolo Facelli (Presidente Neks e Ars Captiva)

 

DSC02729

 

 

flashback program 2017. in senso inverso

flashback program 2017

Il tema centrale della quinta edizione di Flashback prende spunto dal romanzo di Philip K. Dick “In senso inverso”, romanzo in cui il tempo ha iniziato a scorrere in senso contrario. Il senso inverso è dunque anti-orario, contro-corrente e rappresenta la diversa prospettiva, il punto di vista soggettivo, la possibilità di guardare in modo differente quanto ci circonda trovando nuovi elementi, nuove chiavi di lettura per rileggere e interpretare la contemporaneità.

Flashback_talk 2017. ragionare controcorrente

Flashback_talk

Raggiungono la V edizione i talk di Flashback che hanno come caratteristica principale l’analisi temporale dei fenomeni culturali e artistici. Fino alla scorsa edizione gli incontri hanno esaminato gli argomenti nel loro succedersi e trasformarsi nel corso del tempo, le tematiche sono state dunque prese in considerazione secondo una prospettiva dinamica e in divenire.

Quest’anno invece prendendo spunto dal titolo del programma, “in senso inverso”, come nel libro di Philip Dick si percorreranno i temi scelti a ritroso partendo da un’analisi della contemporaneità per fonderla in un unicum con il passato analizzandone, indipendentemente dal periodo storico l’attualità della proposta.

Vai al Programma 2017

 

giovedì 2 novembre 2017

ore 15.00 flashback_talk
Arte sacra e committenza tra antico e contemporaneo.
Art Lounge
A partire da una distinzione tra arte religiosa, arte sacra e arte rituale si intende riflettere sul ruolo della committenza tra qualità estetica, fondamenti valoriali e spirituali e mercato, mettendo in relazione la figura della committenza religiosa nel passato e nel presente.
Andrea Longhi(storico dell’architettura/architetto), Roberto Mastroianni(filosofo/curatore/critico d’arte), Don Giuliano Zanchi(teologo/direttore del Museo Diocesano di Bergamo)

 ore 18.30 flashback_talk
 Arte e spazio pubblico. Domani, oggi, ieri
Art Lounge
La riflessione si sviluppa analizzando la funzione dell’opera all’interno di un contesto e di una comunità partendo dall’esperienza torinese di Opera Viva Barriera di Milano.
Partecipano: Raffaele Fiorella (tassoeleonora), Fabrizio Bellomo (Saluti da Cerignola), Alessandro Bulgini (Porta Fortuna), modera Christian Caliandro.

venerdì 3 novembre 2017

ore 17.00 flashback_talk
Fotografia contemporanea e fotografia storica. Significato e significante
Art Lounge
La fotografia oggi, la fotografia nel passato, Quali i cambiamenti nel tempo? Come si sono modificati contenuti e forme? Il significato come contenuto permette di capire o esprimere il senso, Il significante è la forma: la loro relazione definisce il segno. Un breve ma rappresentativo confronto sulla fotografia che, in base a contenuto e forma, può o non può definirsi arte.
Andrea Busto (direttore Museo Ettore Fico), Walter Guadagnini (storico dell’arte, direttore di CAMERA), Claudio de Polo Saibanti (presidente Generale Alinari)

sabato 4 novembre 2017

ore 15.00 flashback_talk
Art Design. Oggi e ieri
Art Lounge
Un confronto per raccontare come è nato, proprio a Torino, l’artdesign, come si è distinto dal semplice prodotto di design e come sia curiosa e impostante questa terra di mezzo per il mercato.
Gli artisti presenti alla BAMa colloquio con Edoardo Di Mauro (storico dell’arte, docente all’Accademia Albertina e curatore della BAM) Riccardo Ghirardini (direttore artistico della BAM), modera Edmondo Bertaina (direttore Gazzetta Torino).

ore 17.00 flashback_talk
L’arte che non c’è. Il futuro del sistema dell’arte
Art Lounge
Operatori di settore e docenti universitari a confronto.
Intervengono: Francesco Poli (università degli studi di Torino), Alessia Zorloni (università IULM di Milano), Massimiliano Nuccio (università degli studi di Torino, Collegio Carlo Alberto di Torino), Paolo Repetto (storico, critico d’arte), Luca Tomìo (storico, critico d’arte).

domenica 5 novembre 2017

 ore 15.00 flashback_talk
Sparring Partner Art – arte e comunicazione sullo stesso ring.
Art Lounge
Diffondere e propagare l’arte è un mestiere complicato.
Marzia Capannolo (storica dell’arte), Fulvio Bortolozzo (docente di storia della fotografia), Paola Stroppiana, (curatrice, giornalista), Elena Inchingolo (curatrice, giornalista), Emanuela Bernascone (ufficio stampa e comunicazione), Michele Bramante (curatore), Edmondo Bertaina (direttore Gazzetta Torino).

Flashback_artist curated talks

Flashback_Artist Curated Talks

VENERDì 4 | SABATO 5 | DOMENICA 6 | novembre 2016 | ORE 17.00
@PALA ALPITOUR | TORINO

L’estetica senza etica è cosmetica” Ulay
a cura di Giada Pucci

Nel 2016, per la quarta edizione di FLASHBACK, si inaugura un nuovo progetto destinato a evolversi e ripetersi nel corso delle prossime edizioni: INCONTRI CURATI DA ARTISTI | ARTISTS CURATED TALKS.
Incontri, discussioni, confronti che coinvolgono forma e contenuto, sfera intellettuale, sensoriale ed estetica.

OGGETTO DI DISCUSSIONE è un progetto di incontri, di discussioni estetiche pensati dall’artista Giada Pucci per FLASHBACK_Talks. Con sedute informali, video e sonoro in diffusione Il progetto si pone come un tentativo di scardinare l’idea di conferenza tradizionale, lo spazio che accoglie l’incontro diviene luogo estetico, esperienziale; luogo quindi mentale, astratto visivamente, luogo intimo e di discussione dove il pensiero diventa elemento sonoro dell’esperienza.

FlasBack2016 167

VENERDì 4 NOVEMBRE ORE 17

ARTE E RELIGIONE. Dall’arte antica a quella contemporanea.
Come la religione ha influenzato la ricerca artistica nel corso dei secoli sino alla contemporaneità. L’occidente e oriente a confronto.
Roberto Mastroianni (filosofo/critico d’arte), Maurizio Cilli (artista/architetto), Andrea Longhi (Storico dell’Architettura), Carola Benedetto (indologa)

SABATO 5 NOVEMBRE ORE 17

ARTE, ETICA E MORALE Il valore sociale dell’opera.
Dalle origini alla contemporaneità. Come cambia l’arte a seconda del periodo storico/politico? L’artista dovrebbe essere portatore di un’etica?
Roberto Mastroianni (filosofo/critico d’arte), Maurizio Cilli (artista/architetto), Andrea Ciommiento (regista e creatore scenico), Irene Pittatore (artista), Tea Taramino (artista), Giusi Venuti (filosofa).

DOMENICA 6 NOVEMBRE ORE 17

PENSIERO UMANISTICO E PENSIERO SCIENTIFICO. Può esistere una economia culturale capace di essere significativa per un paese?
Gli studi scelti dalle società contemporanee sono sempre più di educazione scientifica piuttosto che classica. La disponibilità di posti di lavoro premia maggiormente gli studenti usciti da studi scientifici piuttosto che quelli umanistici. Quali sono le conseguenze nella formazione d’individui che devono confrontarsi con una società complessa e multiculturale. Cittadini o semplici lavoratori?
Roberto Mastroianni (filosofo/critico d’arte), Maurizio Cilli (artista/architetto), Giovanni Leghissa (filosofo), Carlo Capello (antropologo), Dario Padovani (sociologo)

 

Flashback_talk 2016. nuovi sincretismi

 

Flashback_talk

Raggiungono la IV edizione i Talk di FLASHBACK che hanno come caratteristica principale la diacronia, gli incontri tendono a esaminare gli argomenti nel loro succedersi e trasformarsi nel corso del tempo, le tematiche sono state dunque prese in considerazione secondo una prospettiva dinamica e in divenire. Particolare attenzione quest’anno è stata riservata all’esame delle arti visive inserite nella loro contemporaneità, tenendo conto di tutti i fattori concomitanti quali quello etico, sociologico, filosofico, antropologico che concorrono a legare ciascun attore al proprio presente.

Giorni e orari dei FLASHBACK_ talks:

giovedì 3 novembre 2016 ore 15

SCOPERTE E RISCOPERTE
Fausto Casi (direttore Museo dei mezzi di Comunicazione di Arezzo) “Un astrolabio planisferico di Jean Fusoris”; Simone Baiocco (storico dell’Arte Conservatore per il Medioevo e il Rinascimento di Palazzo Madama), Arabella Cifani e Carlotta Venegoni (storici dell’arte ) “Un inedito frammento di un polittico dalla Savoia di Defendente Ferrari e i Magistri Pictores”;Arabella Cifani e Carlotta Venegoni (storici dell’arte) “Raro dipinto inedito di Pietro Alessandro Trono”;Vittorio Natale (storico dell’arte) “Un’inedita tavola pavese del 1481 e la ricomposizione del polittico della Crocifissione del Museo Bagatti Valsecchi di Milano”;Marina Dell’Omo (storico dell’arte)“Progetto di affresco per un soffitto di Palazzo Barolo”

DSC03393

DSC03395

giovedì 3 novembre 2016 ore 17

MASCHERE D’AFRICA. L’anima dell’arte africana
Anna Alberghino e Bruno Albertino, sono entrambi medici, esperti e collezionisti di arte africana da più di vent’anni. Viaggiatori appassionati comprano le loro opere esclusivamente “sul campo”, ad oggi hanno setacciato quasi ogni paese africano. Hanno pubblicato diversi libri sull’argomento.
Bruno Albertino, Anna Alberghina, Edmondo Bertaina

Schermata 2017-01-19 alle 12.30.27

 – sabato 5 novembre 2016 ore 17

LE POTENZIALITA’ DELLA CULTURA: si può parlare di Welfare Culturale? L’esperienza di Opera Viva Barriera di Milano e Housing Giulia.
delle arti in contesti di fragilità accende nuove energie, fondamentali per percorsi di autonomia e dignità.  Torino ha una profonda e ampia storia di pratiche eccellenti.
Andrea Biondello (direttore Housing Giulia), Alessandro Bulgini (artista), Christian Caliandro (storico e critico d’arte), Saul Melman (artista e medico), Aryan Ozmaei (artista), Catterina Seia (Vicepresidente Fondazione Fitzcarraldo)

IMG_0614

 – sabato 5 novembre 2016 ore 17

PRESENTAZIONE DEL NUOVO GIORNALE “GRANDI MOSTRE”
Artribune si amplia ancora in direzione di un ambito oggi pressoché sguarnito nel panorama informativo italiano: per le sollecitazioni di lettori, partner, clienti, inserzionisti, e per la volontà di offrire una lettura delle dinamiche artistiche e culturali sempre più completa, esauriente e qualitativamente adeguata. Nasce dunque Grandi Mostre, un nuovo prodotto editoriale dedicato agli eventi espositivi di maggiore richiamo, con particolare focus su arte moderna e antica.
Insieme a Massimiliano Tonelli, direttore Artribune e Massimo Mattioli, coordinatore editoriale, ne hanno parlato Daniela Ferretti, direttrice di Palazzo Fortuny a Venezia e Enrica Pagella, direttrice dei Musei Reali di Torino.

DSC03368

FLASHBACK program 2016. nuovo sincretismo

flashback program 2016

 

Il programma della IV edizione propone una riflessione sul NUOVO SINCRETISMO ovvero l’incontro fra culture ed epoche diverse, che genera mescolanze, interazioni e fusioni fra elementi culturali eterogenei che si verificano soprattutto in seguito a grandi migrazioni di popoli o a espansioni egemoniche. Essendo FLASHBACK una manifestazione che si relaziona con la contemporaneità non può non cogliere gli stimoli che l’attualità fornisce quotidianamente e dunque assume il sincretismo come parola-chiave per capire la trasformazione che sta avvenendo in quel processo di globalizzazione e localizzazione che coinvolge, sconvolge e travolge i tradizionali modi di produrre cultura, consumo, comunicazione. Così la cultura non è più vista come qualcosa di unitario, che compatta e lega tra loro individui, sessi, gruppi, classi, etnie: bensì è qualcosa di molto più plurale, decentrato, frammentato e anche conflittuale. Sincretismo dunque come progetto antropologico: ovvero come un mix di codici che ricombinando le differenze artistiche, sociali, etniche ne mostrano la vera ricchezza. La parola chiave di questa IV edizione di FLASHBACK e del suo ricco programma culturale è dunque NUOVO SINCRETISMO. Attraverso talk, mostre, videoproiezioni e performance musicali si svilupperà la riflessione sulla differenza e la contaminazione come risorsa ed arricchimento.

Flashback_Talk 2014. il labirinto

Flashback_talk

Giovedì 6 novembre 2014

Ore 16 | ARTE E TERRITORIO: dall’antichità alla land art
Relatori: Edith Gabrielli Coen | Soprintendente Beni Storici, Artisticied Etnoantropologici della Regione Piemonte
Nicola Spinosa | Storico dell’Arte
Aldo Colella | Presidente Visioni Future, consulente progetto ArtePollino – Regione Basilicata
Richi Ferrero | artista visivo
Moderatore: Ginevra Pucci | Presidente Associazione Flashback

Venerdì 7 novembre 2014

Ore 16 | BRING BACK: il restauro – arte antica, arte contemporanea e design
Relatori: Anna Rosa Nicola | Nicola Restauri
Isabella Villafranca Soissons | Direttore Laboratori di restauro Open Care
Marco Demmelbauer | Coordinatore del Laboratorio di restauro dedicato ai manufatti in metallo, ceramica e vetro della Fondazione Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”.

 Ore 18 | OPERE E CONTESTO: arte antica e arte contemporanea
Si chiama «crossing» la convivenza di antico e moderno nell’arredamento contemporaneo.
A cura di Allemandi & C.
Relatori: Paolo Genta | Architetto
Ettore Mocchetti | Direttore AD
Ruggero Longari | Gallerista arte antica
Paolo Tonin | Gallerista arte contemporanea

Sabato 8 novembre 2014

Ore 16 | LA RETE: nuovo labirinto contemporaneo o reale strumento di comunicazione per la cultura?
La rete e Internet sono la versione contemporanea del labirinto, mondo complesso e mutevole in continua espansione, in cui i percorsi sono infiniti e personali.
Relatori: Donatella Galasso | Critico d’Arte Contemporanea
Luisella Carnelli | Ricercatore Fondazione Fitzcarraldo
Santa Nastro | Critico d’Arte ed esperto in Comunicazione
Moderatore | Ginevra Pucci Presidente Associazione Flashback

Ore 17.30 | UNA COLLEZIONE PUÒ MAI DIRSI COMPLETA? Uno sguardo sulle collezioni di arte antica in un contesto contemporaneo.
Che cos’è una collezione, come si sviluppa nel tempo e come coinvolgere un pubblico contemporaneo?
Le eredi di due importanti collezioni: la collezione Corsini e la Collezione Butôt si incontrano per la prima volta per descrivere l’evoluzione delle loro collezioni.
A cura di Bernadine Brocker and Francesca Polo
Relatori: Sabina Corsini (collezionista)
Marijke Stubbé-Butôt (collezionista)

 

Flashback program 2015. energia: arte e vita

flashback program 2015

La manifestazione propone ogni giorno un ricco programma culturale che sviluppa ed approfondisce i temi della fiera e che vede la propria peculiarita’ nell’approccio trasversale dei temi affrontati; una visione che spazia nel tempo, che analizza i fenomeni nella loro evoluzione dall’antichita’ alla contemporaneita’.

Il programma 2015 di FLASHBACK si svolge sotto l’egida dell’energia libera quale fonte e spinta propulsiva.

In termodinamica, l’energia libera di un sistema e’ la quantita’ di lavoro che il sistema puo’ compiere sull’ambiente. Tale energia vive dunque in relazione all’ambiente. Mutuando il termine di origine scientifica e adattandolo alle numerose sfaccettature della realta’ artistica, il programma si sviluppa tenendo conto del binomio arte e vita. In un’analisi che, attraversando la storia dell’arte, sembra rendere imprescindibile il contesto sociale e economico entro il quale le correnti artistiche si sono sviluppate.

Il programma vuole in tal modo analizzare il ruolo e la figura dell’artista inserito nella societa’ dall’era paleolitica fino ai giorni nostri; che si parli di arte prodotta nella contemporaneita’ o nell’antichita’ l’interesse del programma si focalizza ancor di piu’ sulla necessita’ di cogliere il valore comunicativo e significante dell’Arte. L’Arte in tutte le sue forme va compresa muovendo dalla totalita’ sociale.

PROGRAMMA GENERALE

 

Flashback 2014. il labirinto

FLASHBACK | IL LABIRINTO

Ci si addentra nel labirinto per conoscere se stessi. Il disordine e’ quasi sempre casuale, l’ingresso coincide con l’uscita nella dialettica dell’eterno ritorno.

La manifestazione propone ogni giorno un ricco programma culturale che sviluppa ed approfondice i temi della fiera e che vede la propria peculiarita’ nell’approccio trasversale dei temi affrontati; una visione che spazia nel tempo, che analizza i fenomeni nella loro evoluzione dall’antichita’ alla contemporaneità.

PROGRAMMA