flashback story

LE RIVE DI UN ALTRO MARE

L’attività di flashback può configurarsi come un’azione di antropologia culturale interplanetaria. Da un lato flashback agisce come un antropologo studiando differenze e somiglianze culturali tra i vari popoli dai primordi della civiltà ai giorni nostri. Dall’altro utilizza le capacità immaginifiche della fantascienza in quanto riflessione sull’uomo, sulle sue paure e le sue aspirazioni.
E’ Chad Oliver, antropologo e scrittore di fantascienza, l’autore dal quale attingiamo. Le rive di un altro mare è un inno alla necessità di comprensione tra civiltà, un inno alla mixitè.

Programma 2018