FELICE CASORATI
(Novara, 1883 – Torino, 1963)

Studio per scena teatrale, 1934 circa
Tempera nera e bianca su carta avana applicata su tela, cm 48 x 62

View in room Contatta la galleria

Al recto in basso a destra a tempera bianca: “CASORATI”
Al verso etichetta della Galleria “La Chiocciola”, Padova
Al verso etichetta della Galleria “La Bussola”, Torino
Al verso timbro della Galleria “Fratelli Orler”, Milano
Al verso timbro della “Galleria Pace”, Milano

Bibliografia:
Luigi Carluccio, “Casorati”, Teca Editore, Torino 1964, n. 268

Nota:
Il dipinto storicamente datato al 1934 con titolo generico “”Studio per un’opera teatrale” fu messo in relazione da Luigi Carluccio, nella celebre monografia dedicata all’artista e andata alle stampe nel 1965, alle xilografie realizzate da Casorati a corredo del libro “Lucciole, grilli, barbagianni” di Sandro Baganzani (Ed. Alpes, Milano 1921). Le assonanze di soggetto e tecnica (la tempera è usata ad imitazione della tecnica xilografica) sono evidenti. Rimane il dubbio sulla certa datazione al 1934 proposta dall’autore dal momento che non si conosce, allo stato attuale degli studi, la realizzazione finale della presente. Sarebbe suggestivo ipotizzare il dipinto a tempere in relazione al teatro d’avanguardia “Torino” voluto dal mecenate Riccardo Gualino, attivo fra il 1925 ed il 1930, di cui Casorati fu scenografo e frequentatore assiduo. Ammettere tale possibilità richiederebbe, però, una retrodatazione dell’opera al quinquennio di attività del teatro.
Al momento sono in corso degli approfondimenti storico critici sul lavoro in questione e sulla sua definitiva collocazione cronologica e scenica.

Range di prezzo:
10.000 – 50.000 €