MARCELLUS COFFERMANS

Madonna con Bambino, 1560 ca.
Olio su tavola, cm 11,6×8,4

 

View in room Contatta la galleria

L’opera, che trae fascino dalle sue dimensioni “da cartolina” nonché dallo stato di conservazione eccezionale, gode di solide comparazioni con alcune degli esiti migliori del Coffermans. La composizione con la Sacra Famiglia con Angeli -unica opera opera firmata e dunque fondamentale per la ricostruzione del corpus pittorico- mostra chiaramente l’utilizzo del medesimo modello fisionomico per la Madonna ed il Bambino. Ma, al di là di questo, è il peculiare trattamento delle superfici materiche a dimostrare l’abilità tecnica del pittore, costantemente proteso alla perpetrazione dello stile dei Primitivi Fiamminghi. L’abilità di rendere lo sfumato gioco di luci ed ombre sull’epidermide dei volti, le gamme cromatiche pastose, la quieta compostezza dei moti sentimentali dei personaggi, accomunano la Crocifissione conservata al Museo Nacional de San Carlos con la nostra Madonna: il volto intimamente legato a quello del Bambino, la fulva capigliatura che si può intravedere sotto il velo trasparente, il manto cremisi dal quale emerge un vestito di velluto narrato per mezzo delle mutevolezze cromatiche, le mani  tipicamente affusolate ed il fondo totalmente scuro, nel quale le figure si stagliano come un’unica entità metafisica, sono i mezzi espressivi della devotio moderna, una particolare forma di culto cristiano che ebbe larga diffusione nelle Fiandre del ‘500 e che promulgava un’intensa comunione religiosa con Cristo e la Madonna, anche per mezzo di una fervente devozione alle immagini sacre. La pratica ha radici molto antiche in contesto nordico e trova le sue origini nelle sacre rappresentazioni tardo medievali.
Il realismo perfetto per lo scopo fu proprio quello dell’arte fiamminga del  ‘400 e del ‘500, in cui i particolari realistici vennero accentuati e utilizzati in funzione simbolica, sulla scia di Rogier van der Weyden e Jan van Eyck.
Un’opera dal potente simbolismo, capace di imporsi allo spettatore con la forza di una visione trascendente, vera e propria conquista di quell’arte fiamminga delle origini, che come nessun’altra seppe coniugare realtà e simbolo.

Range di prezzo:
10.000 – 50.000 €