M.V.  "Ma non crede lei che l'arte contemporanea, fondata sul principio della soggettività, sia radicalmente diversa da quella antica?

G.D.D. "In realtà l'arte è tutta contemporanea. Altrimenti sarebbe come se lei vedesse arrivare un'automobile del 1920 e decidesse di attraversare tranquillamente la strada pensando di non poter essere investita perché quell'automobile è di un'altra epoca. Ma non è così. Le opere d'arte sono sempre in diretta."

Intervista di M. Valensise a Gino De Dominicis