flashback food & drink

La cucina di Flashback

Flashback food & drink 2019

A cura di Elisa Avataneo

Nasce quest’anno food & drink, l’ultima sfida di Flashback per declinare anche in chiave gastronomica il tema di ciascuna edizione. Per la prima volta vi accompagniamo in un viaggio tra sapori e (felici) errori, un vagabondaggio attraverso i continenti e le culture: dalle combinazioni della mixology – l’alchimia del nuovo millennio –, ai segreti della cottura a bassa temperatura, dalle tapas provenienti da ogni parte del mondo ai drink che, pur essendo nati per “sbaglio”, hanno saputo dare vita a nuove tradizioni. E’ così che, realmente, il vagabondaggio aiuta ad affinare tutti i sensi, compreso il gusto. 

“Dopo molti anni di collaborazione, considero Flashback come una famiglia: la nostra è una grande casa, in cui si riuniscono – senza soluzione di continuità – personalità, idee e stimoli culturali di ogni tipo. Insieme alle direttrici Stefania Poddighe e Ginevra Pucci, ci siamo rese conto che, per renderla più accogliente, non avremmo potuto trascurare uno dei luoghi di ritrovo e sperimentazione più caldi: la cucina.” – spiega Elisa Avataneo.

Opera Viva Barriera di Milano 2019

Opera Viva Barriera di Milano, spazio per le affissioni in piazza Bottesini a Torino

Un progetto di Alessandro Bulgini
A cura di Christian Caliandro

Artisti: Rebecca Moccia > Emanuela Barilozzi Caruso > Nero/Alessandro Neretti > Laura Cionci > Alessandro Bulgini

Giuria open call: Fabrizio Bellomo (artista) > Alessandro Bulgini (artista) > Christian Caliandro (storico dell’arte e curatore) > Francesco Nucci (fondatore e presidente della fondazione Volume!, Roma) > Giangavino Pazzola (curatore indipendente e associate curator a Camera, Centro Italiano per la Fotografia, Torino) > Stefania Poddighe (Direttrice di Flashback) > Ginevra Pucci (Direttrice di Flashback) > Marco Rubiola (autore, scrittore e regista di campagne pubblicitarie)

Lo special project Opera Viva Barriera di Milano “Il Manifesto” è il progetto di arte urbana, ideato da Alessandro Bulgini e curato da Christian Caliandro, uno spazio per le affissioni 6x3m a Torino in Piazza Bottesini (Barriera di Milano, quartiere torinese multietnico) interpretato dagli artisti per sei mesi l’anno e, dal 31 ottobre al 3 novembre al Pala Alpitour, una mostra che porta la periferia al centro riunendo tutti i manifesti realizzati nei sei mesi precedenti. 

Il progetto nasce nella convinzione che l’arte debba uscire dagli spazi istituzionali, scendere per strada, inoltrarsi nella realtà, muoversi costantemente in essa, integrarsi felicemente nella dimensione dell’esistenza quotidiana e che le nostre città siano prima di tutto esistenze, relazioni umane – non infrastrutture materiali. Un progetto che nasce per connettere in profondità zone temporali differenti: l’antico, il moderno, il contemporaneo nel suo farsi.

La mostra Opera Viva Barriera di Milano, al Pala Alpitour dal 31 ottobre al 3 novembre, riunisce dunque in un unico appuntamento espositivo i cinque manifesti 6x3m che, nei mesi precedenti, hanno accompagnato la vita dei passanti di Barriera di Milano. Un’occasione, breve e intensa, in cui si amplificano e moltiplicano l’uno con l’altro, raccontando ancora una volta questa finestra aperta sul mondo e per il mondo. 


Il fil rouge di Opera Viva Barriera di Milano 2019 è, come per la fiera, ispirato dal libro dei fratelli Strugackij Gli Erranti, all’insegna “dell’errare” esplorando tessuti culturali, conoscenze, tradizioni e volontà diverse attraverso l’arte e la sua applicazione nel quotidiano.

Alessandro Bulgini “Opera Viva – Guardiani”

Opera Viva – Guardiani. Sculture solari per naufrago (2019)

OPERA VIVA BARRIERA DI MILANO 2019

Presenta

ALESSANDRO BULGINI
Opera Viva – Guardiani. Sculture solari per naufrago

Inaugurazione 17 ottobre ore 18.30
Piazza Bottesini, Torino

Inaugura il 17 ottobre il quinto manifesto del progetto Opera Viva Barriera di Milano 2019, ideato da Alessandro Bulgini, curato da Christian Caliandro e sostenuto da Flashback (Pala Alpitour, 31 ottobre > 3 novembre), che quest’anno si ispira al tema scelto per la fiera Gli Erranti

Il manifesto è opera di Alessandro Bulgini (Taranto, 1962) e si intitola Opera Viva – Guardiani.
Protagoniste della sua serie più recente di lavori sono, infatti, semplici bottiglie di plastica decorate con figure primordiali e tribali, che prendono vita sulla spiaggia grazie alla luce solare e che Bulgini stesso definisce “sculture solari per naufrago”.
Chi è dunque il naufrago nominato nel sottotitolo dell’opera?
L’artista, innanzitutto, “errante” per eccellenza del presente e di tutti gli altri tempi – che come Giorgio de Chirico attraversa le epoche e assembla frammenti e territori apparentemente incongrui: “in una sua tela, gli oggetti non si sono dati appuntamento”, scriveva Jean Cocteau nel 1928. Le bottiglie animate da queste presenze sciamaniche eppure domestiche sono scaglie del presente precipitate in una sorta di post-apocalisse festosa: è come se Chuck Noland, il protagonista di Cast Away (Robert Zemeckis 2000) interpretato da Tom Hanks, invece del pallone-amico Wilson si fosse fatto venire in mente di fabbricarsi un’intera schiera di spiriti protettori, sorta di lari – tutto sommato molto bonari – che sorvegliano il naufragio contemporaneo di questo vagabondo. 
Oppure i naufraghi siamo noi, che abbiamo l’occasione di affidarci a queste divinità familiari, alla portata di tutti, nella nostra personale e collettiva “allegria di naufragi”.
Quest’opera rappresenta così l’approdo ideale del percorso tracciato dai manifesti di questa edizione di questa edizione di Opera Viva Barriera di Milano, all’insegna degli “erranti”. 

Opera Viva Barriera di Milano 2019
Un progetto di Alessandro Bulgini
A cura di Christian Caliandro
Promosso da Flashback, l’arte è tutta contemporanea
V artista: Alessandro Bulgini, inaugurazione 17 ottobre ore 18.30
17 ottobre > 11 novembre 2019
Rotatoria di piazza Bottesini, Torino

Con il Patrocinio di
Città di Torino
Circoscrizione 6

Ufficio Stampa
Studio ESSECI – Sergio Campagnolo
Tel. 049 663499
Roberta Barbaro: gestione3@studioesseci.net
Elena Di Stasio: gestione4@studioesseci.net

Stampa locale
Giulia Gaiato: gaiatogiulia@gmail.com